feb 2007
Questa seminfinale non s'ha da fare...
Semifinali stregate ancora una volta per il TCS.
Nella competizione invernale di 4a categoria il penultimo turno si è rivelato nuovamente fatale per il club. Reduce da una bella vittoria nei quarti grazie alla ottima prestazione di Bertoldero sia in singolo che in doppio sembrava che la strada verso la finale fosse spianata. Ma nel tennis - si sa - nulla è mai scontato.
La trasferta è impegnativa, si gioca a Verona. Bertoldero dà forfait (è impegnato a Roma in un corso di aggiornamento), tocca quindi a Piovesan trascinare la squadra. Viene convocato anche Scomparin, protagonista indiscusso della Coppa Italia estiva e giocatore che garantisce esperienza e duttilità in ogni superficie. Terzo titolare Pasqual, in forte crescita nelle ultime settimane.
La semifinale si svolge in un unico campo, un incontro alla volta quindi. Parte male Scomparin: si ritrova subito sotto 1/4 e non riesce a trovare il bandolo della matassa contro un avversario potente, esperto e con un'ottima risposta. Pian piano la partita diventa più equilibrata ma è troppo tardi. 1-0 TC Scaligera.
Piovesan è chiamato perciò a riportare in pari il punteggio: nessun problema. Ottima prestazione del campione sociale che, contro un avversario dalle caratteristiche simili, sfodera una delle sue migliori performance vincendo in due set una bellissima partita.
Il doppio è decisivo. Pasqual si sente in forma, Piovesan è titolare indiscusso. La coppia jesolana è fatta, non è così per quella veronese che - inspiegabilmente - convoca un giocatore non presente al tennis club generando qualche malcontento tra i membri esclusi. Il giocatore arriva con un'ora di ritardo, da Milano (!?).
Si comincia e senza nemmeno battere ciglio Pasqual e Piovesan si ritrovano sotto di un set, 1/6. Ottima coppia quella degli avversari, potente, tecnica e affiatata. Il secondo set va un po' meglio, ma come per il primo singolo è troppo tardi. 1/6 - 4/6 il punteggio finale.
Termina così anche la competizione invernale che comunque ha confermato la validità della squadra del TCS, squadra che deve essere considerata comunque ancora una matricola di talento.
Un ringraziamento doveroso a tutti gli atleti che anche nella stagione invernale hanno contribuito al raggiungimento di questo traguardo:
Bertoldero, Paganelli, Pasqual, Piovesan, Scomparin, Spagnol, Verago.
Bravi!
Nel giorno della disfatta del TCS nella competizione FIT c'è comunque gloria per il club: due membri della squadra, Spagnol e Verago hanno partecipato durante l'inverno ad un torneo sociale a squadre svoltosi persso il TC di San Donà di Piave. Invitati dal dott. Santin a prendere parte alla competizione formando il team con Santin e Teso i due hanno fatto un'ottima figura fin dalle partite di qualificazione.
E mentre a Verona si combatteva la semifinale, a San Donà si svolgeva la finale.
3 gli incontri: 2 singoli e un doppio in caso di parità. La squadra avversaria era già stata sconfitta nel girone di qualificazione, ma una finale è un'altra cosa.
I singoli sono i medesimi del turno di qualificazione: Verago - Polato, Spagnol - Rigato.
Per Verago è una passeggiata, i valori in campo sono troppo differenti. L'atleta gioca una partita attenta, concede pochissimo all'avversario e si permette di correre qualche rischio di troppo sicuro di avere le armi per vincere facilmente: 6/0 - 6/0.
Il secondo match è più ostico: sebbene nella precedente partita Spagnol, sfoderando una prestazione magistrale avesse schiacciato Rigato 6/1 facendogli abbandonare l'incontro prima del termine rassegnato, in questo match non c'era nulla di scontato.
La partita è bella, ogni giocatore tiene il servizio e gioca con molta attenzione affidandosi a top-spin esasperati per tenere a fondo campo l'avversario. Rigato si porta sul 5/4, serve Spagnol, il momento è topico e "l'uomo nero" deve dimostrare di aver acquisito maturità e attenzione. 2 aces confermano i progressi dell'atleta che tiene agevolmente il servizio ma non solo: capendo l'importanza del game di risposta sfodera due rovesci lungolinea vincenti, break e servizio per il set. Ancora bellissimo turno di battuta e il primo set è suo. Nella seconda frazione parte bene Spagnol, si porta subito 2/0, ma continua a giocare con attenzione e profondità senza considerare di aver già vinto. Lotta, pazienta e non appena Rigato accorcia sfodera accelerazioni vincenti. Sul 5/3 ha due palle brek, 2 match point che non chiude. Pericoloso. Nel turno di servizio per il match gioca nuovamente un grande game pressando Rigato a tutto campo, gioco, partita, incontro. La tensione si tramuta in gioia e commozione, Spagnol che dopo 10 anni di inattività a causa di problemi fisici ha ricominciato nel 2005 a calcare i campi, vince il suo primo torneo, una bella soddisfazione.
Aperte le iscrizioni Stagione 2007
Nuovo anno, nuovo abbonamento.
Il 2006 è stato un grande anno per il TCS, il primo sì, ma già ricco di traguardi raggiunti e soddisfazioni. Il 2007 dovrà essere l'anno della conferma: tanti progetti sono in cantiere, tornei, meeting, di nuovo la Coppa Italia (probabilmente in 2 serie), e tanto altro.
Le iscrizioni al club sono aperte, la formula e i prezzi rimangono invariati. I moduli sono a disposizione degli interessati presso il club. Abbiamo bisogno di crescere per dimostrare che il tennis a Jesolo è una realtà solida e sulla quale investire, proviamoci.
Per maggiori informazioni non esistate a contattarci, siamo a vostra disposizione.